WeSTEAM

WeSTEAM mira a rafforzare l’empowerment delle donne nel campo STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics) introducendo l’approccio artistico

ANNO
2022 – 2024

RUOLO
Sviluppo metodologia

CATEGORIA
Educazione e formazione

2030 GOALS

Nonostante i grandi sforzi compiuti dalle politiche e dai progetti a livello europeo, nazionale e locale, si stima che il tasso di partecipazione femminile al mondo STEM sia molto più basso del corrispettivo maschile.

Da STEM a STEAM (Scienza – Tecnologia – Ingegneria – Arte – Matematica): questa è la chiave per rendere le discipline STEM più attraenti per le donne

WeSTEAM sviluppa, testa e diffonde una metodologia mirata a migliorare le capacità di pensiero artistico delle studentesse impegnate in carriere STEM, al fine di:

  • aumentare le loro possibilità di occupazione in posizioni di alto livello nel mercato del lavoro ICT, una volta laureate
  • aumentare l’attrattiva dei corsi STEM per le donne
  1. Progettare e diffondere un framework di riferimento per valutare la capacità di pensiero artistico delle studentesse STEM, al fine di renderle consapevoli delle abilità da acquisire per completare i loro curricula secondo un approccio STEAM;
  2. Progettare e diffondere una metodologia formativa che possa essere utilizzata dallз docenti STEM nelle loro attività didattiche, o dalle stesse studentesse, per potenziare, attraverso una serie di strumenti formativi, la capacità di pensiero artistico;
  3. Progettare e diffondere un gioco educativo basato sulla realtà virtuale per migliorare la capacità di pensiero artistico nelle studentesse STEM in modo interattivo e attraente;
  4. Creare un sistema di certificazione delle abilità di pensiero artistico, in linea con i quadri nazionali ed europei delle qualifiche. Ciò consentirà alle studentesse STEM di dimostrare le proprie abilità e di comunicarle quando si candidano per ulteriori studi o lavori in tutta Europa.

Leggi l‘intervista  – o ascolta il podcastRebelling with care: la testimonianza di Maddalena Fragnito e Zoe Romani, due scienziate e attiviste fondatrici del laboratorio KIN LAB a Milano.

WeSTEAM è finanziato dal programma Erasmus+ dell’unione Europea.

Partner:
Luleå University of Technology, Svezia
Ars Electronica, Austria
Changemaker Educations AB, Svezia
Espronceda, Spagna
Sineglossa, Italia