Abitare oggi le Terre Alte. Poesia, autocostruzione e arte pubblica per l’inaugurazione di FRONTIGNANO ART WALKS

Rigenerazione dei luoghi
Ottobre 1, 2022
Aerocene Sibillini Ritual_Ph. Moira Spitoni per C.A.S.A.
Aerocene Sibillini Ritual a Frontignano di Ussita. Foto di Moira Spitoni per C.A.S.A.

Condividi su

15 ottobre 2022

 Frontignano di Ussita (MC)

FRONTIGNANO ART WALKS, l’itinerario artistico-culturale che stiamo curando nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini – precisamente a Frontignano, la frazione più alta del Comune di Ussita (MC), epicentro dei terremoti del 2016 e 2017 -, inaugura finalmente il 15 ottobre con una giornata di dedicata a condividere pensieri e esperienze sull’Abitare le Terre Alte.

L’itinerario di Frontignano Art Walks si snoda tra i luoghi simbolici del territorio attraverso quattro installazioni artistico-architettoniche di cui due fisse e due mobili che verranno costruite e fruite nel corso dell’evento di presentazione del progetto. Le due opere fisse sono state ideate e realizzate nel corso dei workshop e laboratori che si stanno tenendo a Frontignano da aprile 2022 e andranno avanti fino a ottobre 2022. Un cantiere di pensiero e di progettazione partecipata  che ha dato vita a Acqua Friddula e Fontanile, opere che vogliono amplificare l’esperienza di unione con la natura, arricchirla di nuove relazioni e nuovi equilibri in un’ottica di interspecismo e di coabitazione

Per partecipare all’evento leggi il programma di seguito o su Facebook e vieni liberamente a Frontignano. Contatta casa@portodimontagna.it per avere altre informazioni o fermarti per la cena.

Programma dell’evento

AEROCENE SIBILLINI RITUAL | h. 9.00

Una breve passeggiata partirà dalla Chiesa della Madonna del Pian della Croce, detta Madonnella, verso un fontanile dimenticato, oggetto di una delle opere di FRONTIGNANO ART WALKS. Il fontanile diverrà punto di osservazione del primo volo tra i Monti Sibillini di Aerocene, la scultura aerosolare che apparirà nel paesaggio pilotata dall’artista Lorenzo Malloni. Aerocene è una comunità artistica interdisciplinare che sviluppa progetti di sensibilità ecologica per una nuova collaborazione etica con l’atmosfera e l’ambiente in un’era priva di combustibili fossili. Nel giorno del lancio di Frontignano Art Walks, la scultura si librerà in cielo riscaldata dalla radiazione solare diretta e per il conseguente differenziale di temperatura tra l’aria esterna e interna. L’arte come ulteriore strumento per portare all’attenzione il cambiamento e tramite un’opera che, attraverso il volo, propaga la visione di una riconnessione alle correnti e ai ritmi naturali del pianeta.

Il volo sarà accompagnato dalla voce di Renata Morresi, autrice, poetessa e traduttrice, e dal suo Terzo Paesaggio, una raccolta di scritti su quel paesaggio terzo composto da tutti quei luoghi abbandonati dall’uomo, incluse le nostre terre colpite dal sisma, spesso oggetto della banalizzazione dei toni nel sistema dei media. Gli scritti sono stati rivisitati in occasione di IT.A.CÀ Monti Sibillini e dopo un periodo di residenza negli spazi di C.A.S.A., in collaborazione con il festival di poesia La punta della Lingua.
A seguire, una chiacchierata informale tra il pubblico e gli ideatori, gli architetti e le istituzioni che supportano il progetto di Frontignano Art Walks. Interverranno: Sineglossa, C.A.S.A., BAM! Strategie Culturali, Orizzontale, Comune di Ussita, Parco Nazionale dei Monti Sibillini.
Ingresso libero.

Il terremoto, lo choc, il rifiuto, la rabbia, l’amarezza, il lasciarsi andare, il lasciar andare, il distacco, la resa, il riguardare, il disegno delle montagne gemelle, un nuovo disegno con le montagne, un nuovo essere a metà, a metà con il profilo delle montagne, con la forma delle foglie, alcuni alberi, il loro modo di continuare – partirò da qui, da questo essere attrito ed essere parte, per elaborare un luogo, un lutto, un saluto all’inizio. Sarà una lettura di cose scritte, un ascolto di cose immaginate, con le cose guardate a guardare.

Renata Morresi, poetessa

DIETRO C.A.S.A.: PRANZO E RESTITUZIONE WORKSHOP | h. 13.00

Dal fontanile si raggiungono a piedi gli spazi dell’associazione C.A.S.A. per un pranzo all’insegna della condivisione: ognuno porta qualcosa per sè e per gli altri! Ad ospitare il momento di convivialità saranno tavoli e sedute ideate dal collettivo orizzontale per il progetto Frontignano Artwalks, costruiti nei giorni antecedenti insieme ai partecipanti (workshop 11/12 ottobre) e in collaborazione con Lorenzo Bartolucci (Testa di Legno): una struttura composta di elementi semplici che, una volta assemblati, danno forma ad un sistema continuo. Questo riflette il sistema di comunità che in questi luoghi si sta ricostruendo: le diverse singolarità si raccolgono intorno ad un luogo collettivo, in un contesto in divenire che inviti alla coabitazione.

IL PRATO CHE ACCOGLIE LE STORIE, a cura di orizzontale | h. 14.30

Un allestimento preparatorio che ospiterà a seguire la performance “Storie dalle Terre Alte”, a cura di Effetto Larsen. Una catasta di tronchi tagliati, materiale in attesa e presenza mimetica nel contesto circostante, viene messa in movimento dai partecipanti, attraverso un’azione discreta e collaborativa guidati dal collettivo orizzontale, fino a formare coralmente una platea organica e provvisoria. Lo sfondo dietro queste azioni è il paesaggio dei Monti Sibillini, con la linea di faglia Bove-Vettore: le forze -antropiche e geologiche- che scuotono queste terre sono in continuo movimento, alla ricerca di un nuovo possibile dialogo.

STORIE DALLE TERRE ALTE, con Effetto Larsen | h. 17.00

Attraverso le storie e il vissuto degli abitanti di Frontignano, si darà forma al concetto dell’abitare le Terre Alte. Condividendo racconti e interagendo con i pensieri dei partecipanti all’evento, attraverso la parola e la dislocazione nello spazio performativo, le persone daranno forma alla performance che verrà poi impressa nello scatto fotografico. L’assenza e la presenza dei corpi sarà segno della memoria dell’evento. Chiederemo ai visitatori anche di immaginare un pensiero concreto sull’abitare le Terre Alte: come cambierebbe la tua vita se provassi a vivere qui o se passassi qui più tempo?

Anteprima: un laboratorio di costruzione con orizzontale

11 – 12 ottobre 2022

 C.A.S.A., Frontignano di Ussita (MC)

Un piccolo laboratorio di costruzione a cura di orizzontale farà da anteprima all’evento del 15 ottobre. L’attività consiste nel realizzare tavoli e sedute come parte di un sistema mobile e flessibile, per andare incontro alle diverse esigenze della comunità e delle associazioni del territorio. Elementi di piccole dimensioni che possano essere facilmente trasportati e usati in diverse configurazioni, dalle attività quotidiane ai momenti di incontro, di formazione, scambio e convivialità.

Una grafica ispirata alle Terre Alte, ideata da Lorenzo Bartolucci (Testa di Legno) in collaborazione con i partecipanti al laboratorio, caratterizzerà le superfici di sedute e tavoli, completando la costruzione e facilitando la riconoscibilità e la componibilità degli elementi realizzati.